L’architettura della Farnesina

L’edificio ha solo due piani e una innovativa pianta a ferro di cavallo,  verso il giardino. Mentre oggi si tende a considerare quella verso sud-ovest la facciata principale, in origine  la gerarchia dei prospetti era rovesciata e l’accesso dei visitatori avveniva, attraverso il giardino,  verso la facciata principale costituita da due ali che si aprono a U con al centro una loggia aperta al piano terreno  e composta da cinque archi che costituisce una delle innovazioni del progetto e consente uno stretto legame tra il giardino e la villa.

Il progetto della villa richiama modelli vitruviani e schemi architettonici presenti nell’opera teorica di Francesco di Giorgio Martini che fu probabilmente maestro di Baldassarre Peruzzi. Lo schema a U risulta forse anticipato nella Villa Volte Alte nei pressi di Siena della quale però non sono certi i tempi di costruzione, voluta da Sigismondo fratello di Agostino, e neppure il progettista, anche se si è ipotizzata la realizzazione a cura dello stesso, giovanissimo, Baldassarre Peruzzi, su supervisione di Francesco di Giorgio Martini.

Attualmente la loggia è chiusa da vetrate protettive per la salvaguardia degli affreschi. Tale soluzione  ha alterato la percezione di vuoti e pieni e non fa cogliere la doppia natura della loggia come spazio aperto e chiuso allo stesso tempo.

La loggia serviva oltre che da ingresso di rappresentanza alla villa, anche come palcoscenico per le feste e le rappresentazioni teatrali organizzate dal proprietario. Il giardino all’italiana, attraverso il quale gli ospiti erano introdotti verso la lussuosa dimora  è stato molto alterato nel tempo e ridotto in estensione .

L’edificio si distingue dai modelli bramanteschi correnti nella Roma di inizio secolo anche nella definizione delle facciate: non sono presenti, ad esempio, né il bugnato né i relativi archi alle finestre al piano terra, né colonne o elementi di rivestimento in marmo. Manca un forte rilievo plastico delle membrature architettoniche dei prospetti, ridotte a due ordini di lesene tuscaniche, che si profilano con leggerezza sul paramento murario. In alto i prospetti sono conclusi da un piano ribassato, un attico di servizio, con all’esterno un fregio a rilievo di putti e ghirlande, dove si aprono finestrelle, al di sotto del cornicione.

I due ordini che scandiscono le facciate corrispondono ai due ppiani principali dell’edificio, tuttavia i livelli sono sei: piano interrato, piano terreno, mezzanino, primo piano, secondo mezzanino e belvedere.

L’aspetto originario dell’edificio presentava anche all’esterno ampie superfici affrescate, anche se rimangono oggi solo piccole tracce non leggibili.

La villa era completata con un padiglione separato ad uso forse di scuderie ed il cui progetto è attribuito a Raffaello. Demolito nel 1808 dopo un lungo periodo di abbandono, attualmente, all’esterno del muro di cinta della villa, rimane il basamento dell’edificio caratterizzato dall’impianto con ali sporgenti, come l’edificio principale,  e da paraste binate.

Nel grande giardino che con il tempo si era ingrandito verso il fiume,  era presente anche  un padiglione con loggia affacciata sul Tevere. Qui si svolse probabilmente il favoloso convivio in cui si racconta che le portate venivano servite in vassoi d’oro che vennero gettate nel fiume dalla gran loggia.
Il padiglione, in rovina, fu definitivamente demolito per i lavori di costruzione dei muraglioni e del lungotevere, nell’Ottocento.

In origine si accedeva alla Villa dal lato nord, dove i pergolati e i padiglioni del giardino, prolungandosi nei festoni di verzura dipinti nella Loggia di Amore e Psiche, creavano un suggestivo effetto di simbiosi con l’architettura. Dotata di logge, mezzanini e scale interne, la Farnesina si sviluppa fuori terra su sei livelli.


Un documentario in inglese sulla villa Farnesina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...