Archeologia

 

Nel 1878,  durante i lavori per la costruzione del muraglione lungo il Tevere nel parco della Villa Farnesina vennero alla luce i resti di una lussuosa villa di età augustea che si ritiene possa essere stata la residenza di Marco Vipsanio Agrippa e Giulia maggiore. Tale ritrovamento è stata denominato Casa della Farnesina ed è particolarmente ricca di affreschi, molti dei quali, staccati,  sono oggi a Palazzo Massimo alle Terme.

Le pitture murali – come anche quelle della Casa di Livia – mostrano una combinazione tra il secondo e il terzo stile della pittura muraria romana. Mostrano immagini mitologiche centrali su uno sfondo bianco, che sono circondate da fasce rosse. Nello sfondo sono rappresentati colonne ed altri elementi architettonici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...